News
Indietro
SubHeader
News
venerdì 14 ottobre 2022
Rete fognaria, consegnato l`avvio dei servizi integrati di indagini e progettazione del lotto centro ovest
Ha avuto luogo, al Palazzo di Città, la consegna dell’avvio dei servizi integrati di indagini e progettazione per la realizzazione della rete fognaria del lotto centro ovest che comprende i Comuni di Acireale, Aci Bonaccorsi, Aci Catena, San Giovanni la punta, Trecastagni, Valverde e Viagrande. Il sindaco, ing. Stefano Alì, ha incontrato l’ing. Riccardo Costanza, sub commissario per la realizzazione degli interventi di collettamento, fognatura e depurazione delle acque reflue urbane, e l’ing. Ignazio Meli, responsabile unico del procedimento (Rup), presenti anche l’assessore all’Urbanistica, avv. Mario Di Prima, e gli ingegneri Sebastiano Costanzo e Salvatore Spina, funzionari del Comune che stanno seguendo l’iter per la parte che riguarda l’Ente. Sono stati illustrati i dettagli dell’intervento che rientra tra quelli finalizzati al superamento della condanna della Corte di Giustizia dell’Unione Europea per il mancato rispetto della Direttiva 91/271/CE sulle acque reflue urbane e comprende anche il progetto del depuratore, che è stato già redatto e a breve verrà avviato l’iter per richiedere la valutazione di impatto ambientale nonché gli altri due lotti di fognatura, di cui per il lotto nord è in corso la progettazione mentre partirà a breve quella del lotto centro est. “E’ un segnale concreto di attività della struttura commissariale sul mega-agglomerato di Acireale che coinvolge anche 11 Comuni limitrofi alla stessa Acireale. Questo è uno dei diversi lotti in cui abbiamo spacchettato l`intervento per cercare di lavorare in parallelo alla realizzazione dell’opera. Per quanto riguarda l`impianto di depurazione già abbiamo una progettazione esecutiva e quindi a breve avvieremo l`iter autorizzativo; sul lotto nord siamo già in fase di progettazione abbastanza avanzata e speriamo nel prossimo mese di avviare anche l`altro lotto che interessa l’ultimo pezzo dell’agglomerato”. Per quanto riguarda la tempistica, il sub-commissario Costanza ha osservato che: “Solitamente nel giro di 120 giorni si riescono a completare tutte le indagini in campo, quindi la fase di rilievo, indagini geognostiche studio di quello che c`è attualmente in termini reti fognarie e stazioni di sollevamento e potere nel contempo completare tutti gli interventi da farsi. Sicuramente diciamo avremo una difficoltà perché mancano grandi mappature sull`esistente. Troviamo una situazione spesso poco chiara in termini documentali e, quindi, necessita un supplemento di indagine. Ma in 120 giorni contiamo di poter arrivare ad avere una progettazione per avviare un iter autorizzativo”. Il sindaco Alì, rivolgendo un sentito ringraziamento al sub-commissario Costanza, ha aggiunto che: “In ogni opera pubblica soprattutto questa da 200 milioni quindi di una rilevanza significativa sono tanti i passaggi che portano alla realizzazione che, poi, è ciò che interessa ai cittadini. Però, se vogliamo le acque pulite e non incorrere in ordinanze di divieto di balneazione in estate, dobbiamo realizzare quest’opera che ha un suo percorso, quello iniziato nel 2018, quando abbiamo definito, attraverso una conferenza di servizi, la localizzazione del depuratore, l`intervento che si andava a prevedere, i territori interessati e la popolazione interessata. Per quanto attiene i lavori, è giusto ricordare che sicuramente saranno pesanti per il nostro territorio, perché andare a realizzare tutta la rete fognaria, rete primaria e secondaria, determinerà un impatto significativo. Ma parliamo di un’opera da 200 milioni che finalmente ci farà annoverare tra le città civili che hanno una rete di depurazione, cosa che sino ad ora non abbiamo avuto”.


Leggi allegato: 82407_rete fognaria 1.jpg
Leggi allegato: 82408_rete fognaria 2.jpg
Leggi allegato: 82409_rete fognaria 3.jpg
Leggi allegato: 82410_rete fognaria 4.jpg
Leggi allegato: 82411_rete fognaria 5.jpg
Leggi allegato: 82412_rete fognaria 6.jpg
Leggi allegato: 82413_rete fognaria 7.jpg