News
Indietro
SubHeader
News
martedì 22 marzo 2022
Sogip, la convenzione stipulata con il Comune non prevede il trasferimento di personale alla Polizia Municipale
In relazione alla fuorviante ipotesi da taluni formulata, secondo la quale personale della Sogip possa essere trasferito al Corpo di Polizia Municipale, l’assessore al ramo, Francesco Coco, precisa che è assolutamente infondata e, verosimilmente, appare frutto di una superficiale interpretazione dei contenuti della convenzione stipulata tra il Comune e la stessa “partecipata”. In buona sostanza, personale della Sogip, in alcuni casi limitati, tassativamente ed esplicitamente indicati, potrà elevare multe a coloro che commettano infrazioni tali da incidere sull’attività dei cantieri di pertinenza della medesima “partecipata”. L’esempio più elementare è costituito dall’inosservanza di un divieto di sosta con veicolo parcheggiato in maniera tale da impedire l’intervento del personale della Sogip. In casi come questo ed in altri analoghi, la multa potrà essere elevata anche dallo stesso personale della “partecipata”, al quale – di fatto – è stato impedito di eseguire i servizi assegnati. Sono da escludere altre ipotesi, secondo le quali la prerogativa di elevare multe sarebbe stata riconosciuta indiscriminatamente ai dipendenti della Sogip, ai quali nessuno intende fare ricorso per colmare eventuali carenze di organico emerse nel Corpo di Polizia Municipale. Il collegamento tra il recente provvedimento del Tar, culminato nella sospensione del concorso per 8 agenti di Polizia Municipale, e la convenzione con la Sogip, dunque, costituisce un’evidente forzatura, tale da risultare incredibile, probabilmente, pure per coloro che in un primo momento avevano dato la singolare chiave di lettura alla vicenda.