News
Indietro
SubHeader
News
martedì 18 gennaio 2022
Sociale, Rete Territoriale all`opera per attirare risorse; il vicesindaco Fraschilla: "E` importante non farsi trovare impreparati"
Un incontro proficuo quello che si è tenuto al Palazzo di Città, per la Rete territoriale. L`insieme di tutti quei soggetti che fanno parte del Distretto socio-sanitario 14, del quale il Comune di Acireale è capofila, sono i protagonisti. Al centro dell’attenzione, in presenza dell’assessore regionale alla Famiglia, on. Antonio Scavone, del sindaco, ing. Stefano Alì, e del suo vice, dott.ssa Palmina Fraschilla, la manifestazione di interesse da esprimere entro il prossimo 21 gennaio, al fine di ottenere fondi per vari milioni di euro sul fronte del Piano nazionale di ripresa e resilienza. “Si tratta – ha spiegato il vicesindaco Fraschilla che detiene pure la delega alle Politiche sociali – di fondi destinati alle famiglie, all`inclusione sociale, alla disabilità, al contrasto della povertà. È importante non farci trovare impreparati, sarà necessario il potenziamento dei servizi Sociali, perché solo avendo la disponibilità di risorse umane, riusciremo ad elaborare e realizzare progetti che mettono al centro dell`attenzione il mondo del sociale e tutte quelle persone vulnerabili e fragili. Pertanto dopo un`attenta analisi del bisogno, si passerà ai progetti e alla realizzazione di questi, attraverso servizi ed azioni rivolte all`inclusione e alla integrazione. Non possiamo permetterci, come spesso è accaduto in passato, di non riuscire a spendere tutti quei fondi che ci permetteranno di dare risposte tangibili al mondo del sociale”. L’azione del Distretto è stata illustrata nei dettagli dalla dott.ssa Annamaria Cutrona, assistente sociale, che ha coordinato il lavoro corale condotto dagli uffici competenti, seguiti in maniera scrupolosa dal dirigente dei servizi Sociali, dott. Alfio Licciardello, e dal caposettore, dott.ssa Giulia Cosentini. Un lavoro pedissequo che, come osservato dall’assessore Fraschilla, richiede l’impegno costante di personale. Eloquente, in tal senso, la riflessione del sindaco, ing. Stefano Alì, il quale ha rilevato che: “Il problema oggi non sono le risorse economiche, perché queste si trovano, bensì le risorse umane per andare a gestire questa quantità di fondi”. L’assessore regionale alla Famiglia ha colto l’occasione per sottolineare l’importanza del lavoro di squadra. “Il Distretto socio-sanitario – ha osservato l’on. Scavone - è la struttura operativa che fa lavorare insieme più Comuni e che, a loro volta, attraverso la rete territoriale, guardano con attenzione alle “piaghe sociali”.


Leggi allegato: 80664_rete territoriale 1.jpg
Leggi allegato: 80665_rete territoriale 2.jpg
Leggi allegato: 80666_rete territoriale 3.jpg