News
Indietro
SubHeader
News
sabato 15 gennaio 2022
"Aspiranti" scrutatori, sono 514 le domande presentate per l`inserimento nell`albo tenuto dall`Ufficio Elettorale
Un’impennata considerevole, addirittura del 559 %. Sono state ben 514 le nuove istanze presentate da altrettanti soggetti che hanno richiesto di essere iscritti nell’albo degli scrutatori da impiegare nei singoli seggi in occasione delle consultazioni elettorali e referendarie. Un numero consistente che diventa ancora più marcato nel paragone con l’anno 2020, quando le domande furono appena 78. Alla scadenza del termine previsto dall’avviso pubblicato dall’Amministrazione comunale, il totale degli “aspiranti” scrutatori è di 5.925, compresi i 514 più recenti, tra i quali sono presenti anche 160 soggetti che avevano già presentato domanda nell’anno precedente. Tre le istanze escluse: una perché giunta fuori dal termine fissato per il 30 novembre scorso, un’altra perché formulata da cittadino straniero ed un’altra ancora, infine, perché inoltrata da soggetto non iscritto nelle liste elettorali di Acireale. Un lavoro paziente e capillare quello eseguito dall’Ufficio elettorale, guidato da Giusy Scandurra, sulla scorta delle indicazioni del dirigente dell’Area Amministrativa, dott. Alfio Licciardello, e del caposettore, dott. Giulia Cosentini, in fase di istruzione del carteggio generale poi sottoposto alla commissione presieduta dall’assessore ai Servizi demografici, Mario Di Prima, e composta dai consiglieri Alessandro Coco, Sara Pittera e Doriana Zappalà. “È importante che aumenti in maniera considerevole la partecipazione dei cittadini ai vari momenti della vita democratica della comunità – ha osservato l’assessore ai Servizi demografici, avv. Mario Di Prima – e, in questo caso, il dare la propria disponibilità alla costituzione delle corrette dinamiche elettorali. La sempre maggiore trasparenza nella diffusione degli strumenti di partecipazione attiva dei cittadini costituisce certamente obiettivo principale di ogni attenta e buona Amministrazione, quale vuol essere quella di Acireale”.


Leggi allegato: 80660_mario di prima.jpg