News
Indietro
SubHeader
News
giovedì 13 gennaio 2022
Rifiuti, verifica del sindaco al Centro di raccolta mobile di Capomulini
Numeri che lasciano ben sperare quelli collegati alla raccolta differenziata dei rifiuti, eseguita attraverso il Centro di raccolta mobile istituito dal Comune nell`area del parcheggio di Capomulini, i cui conferimenti possono avvenire senza prenotazione alcuna e secondo un calendario definito, nei giorni di lunedì, mercoledì, giovedì, venerdì e sabato, a seconda delle tipologie di smaltimenti. Stamani il sindaco, ing. Stefano Alì, si è recato di persona per verificare il funzionamento del sistema messo a punto dal Settore Ambiente assieme alla Tekra. “E’ un servizio a disposizione dei cittadini – ha osservato il sindaco - per poter conferire, ad esempio, ingombranti, materassi, apparecchiature elettroniche, sfalci delle potature senza dover utilizzare le “Domeniche ecologiche”, che diventavano anche affollate. Si tratta di un servizio molto utile non solo in quanto comodo per i cittadini in regola con la Tari, ma anche perché contribuisce ad aumentare la percentuale della raccolta differenziata. Il nostro Comune è al 63%, ma dobbiamo assolutamente raggiungere il 65%, quindi sono soltanto due punti che mancano. Tra l’altro, siamo nella fase dell`attivazione del Centro comunale di raccolta (Ccr), considerato che a breve si procederà con l’aggiudicazione definitiva ed è stata individuata la ditta aggiudicataria. Avvalendoci di questo servizio, diminuiranno la lista di attesa per coloro che chiedono il ritiro dalla propria abitazione”. Il primo cittadino, poi, ha posto l’accento sul futuro immediato all’insegna del principio “pagare tutti per pagare meno”, che ispira l’azione dell’Amministrazione Alì. “Uno dei prossimi obiettivi degli uffici competenti – ha concluso il sindaco - consisterà nella predisposizione del nuovo capitolato settennale, posto che quello in vigore scadrà nel 2023. E, poi, la battaglia contro l`evasione, avviata con l’invio di circa 2.500 lettere alle famiglie che non risultavano degli elenchi della Tari, adesso ci stiamo concentrando sulle attività commerciali. Nei prossimi giorni verranno inviate circa 1.800 notifiche attraverso “pec”, dopo l’incrocio tra gli elenchi della Camera di Commercio e quelli degli utenti Tari, un`azione parecchio importante perché ci consente di allargare la base dei soggetti tassati, così da ridurre il costo individuale”.


Leggi allegato: 80658_capomulini.jpg