News
Indietro
SubHeader
News
mercoledì 5 maggio 2021
Consiglio comunale, si dimette la presidente Abbotto: il testo dell`intervento di ieri sera
Città di Acireale
Presidenza del Consiglio Comunale
Acireale, 04.05.2021

Gentili Consiglieri, Signor Sindaco, Signori della Giunta, Signor Segretario Generale, Concittadine e Concittadini,
scrivo questa mia per rassegnare formalmente le mie irrevocabili dimissioni, rimettendo l’incarico che ho avuto fin qui l’onore e l’onere di avere conferito quale Presidente del Consiglio della Città di Acireale.

Questa mia determinazione interviene a seguito di riflessione tanto meditata e di non facile maturazione, quanti sono stati lo spirito di servizio e l’abnegazione con i quali ho accolto e, credo, condotto il prestigioso incarico da Voi assegnatomi.

Prevalenti ragioni di ordine personale, sempre più inconciliabili con la prosecuzione del mio incarico, mi spingono a questa decisione.

“La fiducia di cui abbiamo bisogno si costruisce tenendo connesse le responsabilità delle istituzioni con i sentimenti delle persone”.

Ritengo fondamentale la corrispondenza tra un bisogno di fiducia e i segni della fiducia ed è fondamentale che ci sia una “corrispondenza biunivoca” tra le massime cariche. Da soli non si va da nessuna parte.

Avrei potuto fare di più e meglio? Probabilmente sì, come sempre. Ma non va ignorato, neppure, quanto di positivo è stato realizzato, che ha consentito l’azione di questa Amministrazione, grazie anche all`impegno dispiegato da tutto il personale, a cui ho sempre mostrato il mio più assoluto rispetto.

Ho sempre rappresentato questo civico consesso con garbo e correttezza e credo di avere centrato l’obiettivo, non per tornaconto personale, ma per il massimo rispetto che nutro nei confronti di quest’istituzione.

Il mio più sentito ringraziamento va in particolare al personale della Segreteria di Presidenza e al Signor Segretario Generale Dr. Mario Trombetta ed al Dirigente d’Area Affari Generali Dr. Alfio Licciardello per il prezioso supporto professionale ricevuto in questi anni.

“Cambiamo ciò che va cambiato, rimettendoci coraggiosamente in gioco”. Lo debbo a me stessa, alla mia famiglia, alla mia Città.

Ognuno faccia la propria parte, anche un passo indietro.

Grazie. Sonia Abbotto




Leggi allegato: 79594_sonia abbotto 4.jpg