News
Indietro
SubHeader
News
martedì 2 febbraio 2021
Palazzo di Città, epigrafi in latino dotate di traduzione
Le epigrafi in lingua latina poste all’interno della sala di ingresso del Palazzo di Città sono state dotate di traduzione in lingua italiana con testi esposti attraverso colonnine in plexiglass. L’iniziativa è stata promossa congiuntamente dall’assessorato alla Cultura e dalla Presidenza del Consiglio comunale, retti – rispettivamente – dal dott. Fabio Manciagli e dalla dott.ssa Sonia Abbotto e realizzata attraverso l’impegno della dott.ssa Maria Concetta Gravagno, funzionario responsabile della Biblioteca Zelantea e dell’Archivio storico, che ha reperito le traduzioni eseguite dal prof. Matteo Donato, autore di un interessante volume dal titolo “Le iscrizioni di Acireale”, edito dall’Accademia degli Zelanti.
“Si tratta di reperti unici che hanno un profondo significato per la storia acese – hanno affermato all’unisono l’assessore Manciagli e la presidente Abbotto – e, in quanto tali, meritavano di essere valorizzati adeguatamente, partendo anche dal presupposto che un’opera, per essere apprezzata, deve risultare comprensibile”.














Leggi allegato: 79265_epigrafi tradotte.jpg