News
Indietro
SubHeader
News
giovedì 12 novembre 2020
Gal, programma Italia-Malta: sottoscritto accordo di partenariato progetto "Men"
Il sindaco, ing. Stefano Alì, ha sottoscritto stamani con gli altri sei partner l’accordo che sostiene il progetto “Excellent Mediterranean Net (Men), curato dal Gal “Terre di Aci”, diretto dalla dott.ssa Annamaria Privitera, nell’ambito del programma “Italia Malta”, presentato dal Comune di Acireale e piazzatosi al primo posto della specifica graduatoria. Gli altri soggetti protagonisti del partenariato sono gli Istituti tecnici di Catania, “Archimede” di Siracusa e “Steve Jobs” di Caltagirone, la cooperativa “Itaca”, il prestigioso Malta College of Arts, Science and Technology (MCAST) e il Gal “Terre di Aci”, i cui rappresentanti si sono incontrati in modalità remoto con il primo cittadino acese, per l’occasione affiancato dall’assessore al Turismo, dott. Fabio Manciagli, e dello stesso direttore del Gal. Il progetto, che impegna fondi per 3 milioni, affronta la sfida comune di incrementare la mobilità dei lavoratori nell’area di Cooperazione, al fine di accrescere ed integrare il mercato del lavoro, soprattutto negli ambiti di interesse strategico della salute e qualità della vita e di salvaguardia dell’ambiente. L’obiettivo generale del progetto è quello di “favorire la mobilità dei lavoratori nell’area transfrontaliera attraverso la creazione di reti”. Tra i principali “output” di progetto si prevede la realizzazione di almeno una rete di cooperazione tra: gli Istituti tecnici superiori, scuole siciliane e maltesi, altre istituzioni pubbliche e private e almeno 50 imprese ospitanti dell’area di cooperazione. La rete permetterà di sperimentare stabilmente vari percorsi congiunti per il posizionamento di giovani, diplomati/laureati e lavoratori delle due Isole attraverso stage di inserimento lavorativi e servizi, così da facilitare l’incontro tra domanda e offerta di lavoro, colmando la carenza di servizi congiunti a livello transfrontaliero di orientamento e accompagnamento al lavoro. Prevede l’attivazione di 100 Voucher e servizi di mobilità di inserimento lavorativo destinati a giovani, neodiplomati, disoccupati/inoccupati, 60 dei quali siciliani e 40 maltesi. Il progetto Men, di fatto, intende sviluppare uno spazio “transfrontaliero” della formazione e dell`occupazione, nei settori di rilevanza strategica per l’Europa 2020, attraverso il riconoscimento dell’esperienza della mobilità transnazionale come strumento utile per la qualificazione e l’inserimento lavorativo. Tale carattere transfrontaliero può essere realizzato esclusivamente con la cooperazione tra attori italiani e maltesi della formazione, dell’orientamento e dell’accompagnamento al lavoro e del mercato del lavoro. “Men”, dunque, contribuisce a far accrescere il senso della coesione sociale e della facilità di spostamento professionale in un contesto geografico ampio e variegato e, al tempo stesso, vicino.


Leggi allegato: 78986_italia malta 1.jpg
Leggi allegato: 78987_italia malta 2.jpg