Comunicati
Indietro
SubHeader
Comunicato
AVVISO PUBBLICO: INTERVENTI Dl CONTRASTO DEL DISAGIO ABITATIVO
martedì 14 settembre 2021
DISTRETTO SOCIO-SANITARIO 14

Acireale, Aci Bonaccorsi, Aci Castello, Aci Catena, Aci Sant' Antonio, Santa Venerina, Zafferana Etnea

CITTÀ Dl ACIREALE

Settore Servizi alla Persona, Demografici, Elettorali e Statistici

AVVISO PUBBLICO

INTERVENTI Dl CONTRASTO DEL DISAGIO ABITATIVO

Vista la Legge 8 novembre 2000, n. 328 "Legge quadro per la realizzazione del sistema integrato di interventi e servizi sociali";
Visto il Piano di Zona 2018-2019 del Distretto Socio-sanitario 14, finanziato dal Fondo Politiche Sociali 2016-2017 con L.R. n. 2469/2018, con il quale sono state programmate misure di contrasto del disagio abitativo rivolte a soggetti e nuclei familiari in condizioni di difficoltà economiche esposti al rischio di perdita dell'autonomia abitativa

SI RENDE NOTO

Gli interventi di contrasto del disagio abitativo previsti dal Piano di Zona 2018-2019 del Distretto socio-sanitario 14:
- sono diretti a garantire la stabilità e permanenza nel contesto sociale di appartenenza della persona, prevenendo, in alternativa a soluzioni alloggiative di accoglienza extrafamiliare, il rischio di emarginazione causato da vulnerabilità occupazionale, relazionale o di trasformazione/crisi delle strutture familiari.
prevedono l'erogazione di un contributo mensile equivalente al canone d'affitto e non superiore a € 250,00, erogabile per la durata di tre mesi ed eccezionalmente fino a mesi 6, sulla base del Piano Individualizzato definito dal Servizio Sociale Professionale del Comune di residenza.
I destinatari dei contributi sono i soggetti/ nuclei familiari in condizioni di difficoltà economica e familiare, in uscita da accoglienze comunitarie di ospitalità a carico dello Stato e/o tutele dell'Autorità Giudiziaria o che incorrono nel rischio di perdita dell'autonomia abitativa per cause impreviste e/o contingenti insorte negli ultimi 12 mesi, quali:
- perdita/riduzione della capacità economica personale/familiare (licenziamento, diminuzione dell'orario di lavoro, malattia grave, decesso) dell'unico percettore di reddito familiare;
- altro motivo comprovato e dimostrabile verificatosi negli ultimi 12 mesi (procedura esecutiva di sfratto e tentativi di rilascio dell'abitazione, separazione dal coniuge, dimissioni da strutture di accoglienza residenziale disposte dall'Autorità Giudiziaria o motivate dal Servizio Sociale Comunale, etc.).
Requisiti di partecipazione
a) cittadinanza italiana o di stato aderente all'Unione Europea;
b) permesso/carta di soggiorno per i cittadini di Stati non aderenti all'U.E. ai sensi della Legge 6 marzo 1998, n. 40 e del Decreto Legislativo 25 luglio 1998 n. 286 e s.m.i.;
c) residenza anagrafica nei Comuni del Distretto Socio-Sanitario 14 da almeno due anni;
d) ISEE ordinario, di cui al D.P.C.M. n. 1 59/2013, o corrente, ai sensi dell'art. 2, co. 5 e dell'art. 9 del
D.P.C.M. n. 1 59/2013, in corso di validità e non superiore a € 12.000.
Cause di esclusione
e) erogazione di altro contributo pubblico di sostegno alla locazione nel 2020;
t) assegnazione di alloggio di edilizia residenziale pubblica;
g) titolarità di diritti di proprietà, usufrutto, uso o abitazione di altro alloggio situato nell'ambito del territorio di residenza;
h) titolarità di diritti di proprietà, usufrutto, uso o abitazione di uno o più immobili;
i) occupazione di alloggio di edilizia Residenziale Pubblica.
Modalità e termini di presentazione delle domande
La domanda del beneficio dovrà essere compilata sui modelli pubblicati e scaricabili dai siti istituzionali dei Comuni del Distretto o reperibili presso l'Ufficio di Servizio Sociale del Comune di residenza.
La domanda del beneficio dovrà essere presentata all'Ufficio Protocollo o inoltrata telematicamente alla casella di posta certificata del Comune di, Acireale protocollo.comune.acireale@pec.it
Alla domanda del beneficio dovrà essere allegata:
autocertificazione rilasciata ai sensi degli artt. 46 e 47 del DP R n. 445/2000 concernenti stati, qualità personali o fatti, collegati alla perdita e/o riduzione del reddito familiare, quali:
- perdita/riduzione della capacità economica personale/familiare (licenziamento, diminuzione dell'orario di lavoro, malattia grave, decesso) dell'unico percettore di reddito familiare;
- altro motivo comprovato e 'dimostrabile verificatosi negli ultimi 12 mesi (procedura esecutiva di sfratto e tentativi di rilascio dell'abitazione, separazione dal coniuge, dimissioni da strutture di accoglienza residenziale disposte dall'Autorità Giudiziaria o motivate dal Servizio Sociale Comunale, etc.)
- copia fronte/retro del documento di identità in corso di validità del richiedente;
- contratto di locazione ad uso abitativo, debitamente registrato (mod.F23 o attestazione cedolare secca) e copie delle ricevute di pagamento del canone di locazione dell'anno 2020 0 per eventuali frazioni di anno; nel caso di collocamento presso una nuova abitazione, in alternativa al contratto di locazione, disponibilità del proprietario dell'immobile alla stipula del relativo contratto. Sono esclusi dal contributo gli immobili di categoria catastale A/1, A/7, A/8, A/9;
- estremi bancari su cui effettuare l'accredito del voucher;
Erogazione degli interventi
L'erogazione del beneficio è disposta dal Settore Servizi Sociali del Comune di residenza a favore delle domande complete della documentazione richiesta nell'ordine cronologico di arrivo e fino ad esaurimento delle risorse economiche disponibili.
IL DIRIGENTE
Dott. Alfio Licciardello IL SINDACO
Ing. Stefano Alì