Comunicati
Indietro
SubHeader
Comunicato
PalaTupparello, stipulato l'atto notarile per l'acquisizione definitiva
venerdì 15 gennaio 2021
Ha avuto luogo stamani, al Palazzo di Città, la stipula del contratto di rinegoziazione di finanziamenti tra il Comune di Acireale e l’Istituto regionale per il finanziamento alle industrie in Sicilia (Irfis), relativo al PalaTupparello. Il Comune di Acireale, di fatto, subentra al pagamento del mutuo già in capo alla fallita società “Pallavolo s.r.l.” che lo aveva contratto, non onorandolo, per un debito complessivo di 3.918.662,65 nei confronti dello stesso Irfis, come emerge dal rogito del notaio Francesco Grassi Bertazzi, sottoscritto dalle parti intervenute. Per il Comune di Acireale ha firmato il dott. Alfio Licciardello, vicesegretario generale e dirigente dell’Area Amministrativa, all’uopo delegato dopo la delibera del Consiglio comunale che a riguardo, dopo un atto di indirizzo alla Giunta guidata dal sindaco, Stefano Alì, si è pronunciato definitivamente il 29 dicembre scorso, sollecitando la definizione dell’intesa con l’ente creditore. Per l’Irfis hanno firmato la dott. Grazia Anna Caruso, responsabile della sede di Catania dell’istituto creditizio, e la dott. Roberta Judica, entrambi quadri direttivi. Alla stipula hanno assistito l’assessore al Contenzioso, avv. Mario Di Prima, il segretario generale del Comune, avv. Mario Trombetta, i componenti dell’Ufficio legale del Comune, avv. Agata Senfett e avv. Giovanni Calabretta. Gli elementi salienti dell’atto messo a punto dal notaio Francesco Grassi Bertazzi sono i seguenti:
a) il Comune di Acireale si impegna a pagare l’importo di 3.918.662,65 reclamato nelle sedi giudiziarie competenti dall’Irfis. Tale somma verrà corrisposta in 60 rate semestrali, ciascuna pari a 70.406,72 euro, a partire dal prossimo 30 giugno (il 31 dicembre quella successiva), con tasso fisso dello 0,50 %;
b) l’Irfis rinuncia al pignoramento e ad ogni azione esecutiva pendente dinanzi al Tribunale di Catania in relazione alla struttura oggetto del mutuo. In relazione all’atto sottoscritto stamani, l’assessore al Contenzioso, avv. Mario Di Prima, ha affermato che: “Si giunge, così, alla formalizzazione dell’atto che consente la definitiva ed incontrovertibile acquisizione del PalaTupparello al patrimonio di Acireale, risultato che è frutto di un lavoro attento e scrupoloso eseguito dagli uffici competenti, pronti a cogliere la volontà espressa dal Consiglio comunale e recepita dall’Amministrazione Alì. Non sfugge, poi, l’azione condotta dall’Avvocatura comunale che ha seguito ogni passaggio nel migliore dei modi, nell’ottica di un procedimento generale volto anche alla valorizzazione di un bene di riferimento per la città, segno distintivo non solo per la Sicilia ma per l’intero Meridione, per quanto riguarda l’organizzazione di eventi importanti di ogni genere, non solo sportivi”.