Comunicati
Indietro
SubHeader
Comunicato
"Museo a porte chiuse" per consentire la fruizione dei beni culturali attraverso il web
martedì 29 dicembre 2020
La Mostra permanente delle uniformi storiche, il Museo dell’opera dei pupi e le opere custodite nella Pinacoteca Zelantea sono soltanto alcuni “tesori” contenuti in quello “scrigno” che si chiama Acireale e che, a causa dell’emergenza sanitaria in corso, non è possibile ammirare. Capolavori di ogni genere che, però, hanno un valore autentico globale nella misura in cui possano essere messi a disposizione della fruizione pubblica, circostanza impedita dalla serie di Decreti emanati del presidente del Consiglio dei ministri per tentare di fronteggiare la nota pandemia. Da questo impedimento oggettivo nasce “Musei a porte chiuse”, iniziativa promossa dall’assessorato alla Cultura, retto dal dott. Fabio Manciagli, il cui obiettivo principale è quello di mettere in mostra alcuni elementi cittadini di maggiore rilievo facendo ricorso al web. “Non si tratta di un’alternativa alla fruizione diretta e tradizionale – ha spiegato l’assessore Manciagli - ma di una soluzione temporanea, in attesa che vengano determinate di nuovo le condizioni per potere tornare a visitare in presenza le bellezze che Acireale offre”. Il progetto è in fase di definizione e breve verranno illustrate le indicazioni per fruire dell’innovativo servizio che, in avvio, riguarderà i tre siti già indicati e, successivamente, potrà essere esteso anche ad altri.