Comunicati
Indietro
SubHeader
Comunicato
Polizia municipale su Dpcm 03nov20
venerdì 6 novembre 2020
In relazione al più recente decreto del presidente del Consiglio dei ministri ed alla successiva ordinanza del Ministero della Salute, il Corpo della Polizia municipale, diretto dal colonnello Antonino Molino, ha stilato una nota esplicativa che fornisce informazioni con specifico riferimento al territorio di competenza.

ATTIVITA’ DI SOMMINISTRAZIONE

Tutte le attività di somministrazione di alimenti e bevande sono sospese.
E’ consentita, senza limitazioni orarie, la ristorazione con consegna a domicilio.
La vendita per asporto negli esercizi di ristorazione è consentita dalla ore 5 alle ore 22, con divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze.
E’ sempre vietato il consumo di cibi e bevande nei luoghi pubblici e aperti al pubblico.

ATTIVITA’ DI VENDITA AL MINUTO

Le attività commerciali al dettaglio si svolgono a condizione che sia assicurato, oltre alla distanza interpersonale di almeno un metro, che gli ingressi avvengano in modo dilazionato e che venga impedito di sostare all'interno dei locali più del tempo necessario all'acquisto dei beni.
È fatto obbligo in tutti gli esercizi commerciali di esporre all’ingresso del locale un cartello che riporti il numero massimo di persone ammesse contemporaneamente nel locale medesimo.
In osservanza dell’Ord. del Presidente della Regione siciliana n. 51 del 24/10/2020, sino al 13 novembre 2020, tutti gli esercizi commerciali, autorizzati alla vendita al dettaglio (esclusi comunque quelli di cui al paragrafo successivo), possono esercitare l’attività nei giorni domenicali e festivi sino alle ore 14.

CENTRI COMMERCIALI

Nelle giornate festive e prefestive sono chiusi gli esercizi commerciali presenti all'interno dei centri commerciali, a eccezione delle farmacie, parafarmacie, presidi sanitari, punti vendita di generi alimentari, tabacchi ed edicole.
Non rientrano nel divieto quella tipologia di esercizi che non sono qualificati come centri commerciali (come medie e grandi strutture di vendita autonomamente presenti sul territorio comunale).

MERCATO SETTIMANALE DEL SABATO E MERCATINI RIONALI

Trattandosi di mercati su area pubblica gli stessi non appaiono ricadere nella sospensione disposta dall’art. 1, comma 9, lettera ff) del DPCM, che si riferiscono ai mercati chiusi e con esercizi commerciali al suo interno. Allo stato si potranno svolgere regolarmente nel rispetto delle misure previste dalle linee guida allegate al DPCM in oggetto e che si allegano alla presente.