Comunicati
Indietro
SubHeader
Comunicato
AVVISO - Selezione mediante procedura negoziata ex art. 36 comma 2 lettera a) D. Lgs. 50/2016 e s. m. e i. di un incarico di Revisore contabile indipendente (cat. MSNA) per la verifica e certificazione delle spese sostenute nell’ambito
martedì 8 settembre 2020
Città di Acireale
Settore Servizi alla Persona Demografici Elettorali e Statistici
In esecuzione della determinazione dirigenziale nr. 188/2020

AVVISO - DISCIPLINARE

Selezione mediante procedura negoziata ex art. 36 comma 2 lettera a) D. Lgs. 50/2016 e s. m. e i. di un incarico di Revisore contabile indipendente per la verifica e certificazione delle spese sostenute nell’ambito del Sistema di protezione per titolari di protezione internazionale e per i minori stranieri non accompagnati (Siproimi). Cat. MSNA – TRIENNIO 2020/2022
CIG ZC82DE93ED
PREMESSA Il D.L. 4 ottobre 2018, n. 113, convertito in Legge 1 dicembre 2018, n. 132, rinomina il Sistema di protezione per richiedenti asilo, rifugiati e minori stranieri non accompagnati – SPRAR in SIPROIMI – Sistema di protezione per titolari di protezione internazionale e per i minori stranieri non accompagnati. L’accesso al Sistema oggi è riservato ai titolari di protezione internazionale, a tutti i minori stranieri non accompagnati nonchè ai titolari di permesso di soggiorno per: vittime di violenza o tratta, vittime di violenza domestica, motivi di salute, vittime di sfruttamento lavorativo, calamità, atti di particolare valore civile. Il Sistema di protezione SIPROIMI è costituito dalla rete degli enti locali che per la realizzazione di progetti di accoglienza integrata accedono, nei limiti delle risorse disponibili, al Fondo nazionale per le politiche e i servizi dell’asilo. Le caratteristiche principali del Sistema di protezione SIPROIMI sono: il carattere pubblico delle risorse messe a disposizione e degli enti politicamente responsabili dell’accoglienza, Ministero dell’Interno ed enti locali, secondo una logica di governance multilivello, la volontarietà degli enti locali nella partecipazione alla rete dei progetti di accoglienza, il decentramento degli interventi di accoglienza integrata, la promozione e lo sviluppo di reti locali, con il coinvolgimento di tutti gli attori e gli interlocutori privilegiati per la riuscita delle misure di accoglienza, protezione, integrazione. Il Comune di Acireale fa parte della rete dello SPRAR - oggi SIPROIMI - e accoglie dal 2001 soggetti adulti e dal 2011 anche Minori Stranieri Non Accompagnati. Il Ministero degli Interni con proprio Decreto del 18 novembre 2019 pubblicato sulla G.U.R.I. del 4 dicembre 2019 ha definito le "modalità di accesso degli Enti Locali ai finanziamenti del Fondo Nazionale per le politiche ed i servizi dell'asilo e di funzionamento del Sistema di protezione per titolari di protezione internazionale e per i minori stranieri non accompagnati (Siproimi)" per il triennio 2020/2022. Che, giusta deliberazione di G.M. nr. 264/2019, è intendimento dell'Amministrazione proseguire i progetti di accoglienza in essere rivolti a nr. 40 MSNA anche per tutto il triennio 2020/2022; Che l’art. 31 del citato decreto 18 novembre 2019 pone l’obbligo agli Enti Locali, titolari dei progetti di accoglienza, di avvalersi della figura di “Revisore Contabile Indipendente” che assume l’incarico di effettuare le verifiche amministrativo-contabili di tutti i documenti giustificativi di spesa relativi a tutte le voci di rendicontazione. In sede di prima attuazione del Decreto, al fine di evitare interruzioni nei servizi dei progetti SIPROIMI in essere e, nelle more dell'approvazione delle domande di prosecuzione, gli enti locali sono stati autorizzati alla prosecuzione dell'accoglienza degli aventi titolo per un periodo di sei mesi, a decorrere dal primo gennaio 2020. Che in data 31 gennaio 2020, con proprio atto deliberativo, il Consiglio dei Ministri decreta, sull'intero territorio nazionale, lo stato di emergenza per un periodo di mesi sei (fino al 31 luglio 2020), a seguito del diffondersi tra la popolazione delle infezioni da COVID-19. Che l'art. 86 bis, comma 1, del decreto legge 17 marzo 2020, nr. 18 convertito con modificazioni dalla legge 24 aprile 2020, nr. 27 prevede che, "in considerazione della situazione straordinaria derivante dallo stato di emergenza di cui alla delibera del Consiglio dei ministri in data 31 gennaio 2020, fino al 31 dicembre 2020, gli enti locali titolari di progetti di accoglienza nell'ambito del sistema di protezione di cui all'articolo 1-sexies del decreto-legge 30 dicembre 1989, n. 416,convertito, con modificazioni, dalla legge 28 febbraio 1990, n. 39, in scadenza al 31 dicembre 2019, le cui attività sono state autorizzate alla prosecuzione fino al 30 giugno 2020, e di progetti in scadenza alla medesima data del 30 giugno 2020, che hanno presentato domanda di proroga ai sensi del decreto del Ministro dell'interno 18 novembre 2019, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n.284 del 4 dicembre 2019, sono autorizzati alla prosecuzione dei progetti in essere alle attuali condizioni di attività e servizi finanziati, in deroga alle disposizioni del codice di cui al decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50, fatto salvo il rispetto delle disposizioni del codice delle leggi antimafia e delle misure di prevenzione, di cui al decreto legislativo 6 settembre 2011, n. 159, nonchè dei vincoli inderogabili derivanti dall'appartenenza all'Unione europea ed a condizione che non sussistano eventuali ragioni di revoca, accertate ai sensi del citato decreto del Ministro dell'interno 18 novembre 2019 e nei limiti delle risorse del Fondo nazionale per le politiche e i servizi dell'asilo, di cui all'articolo 1-septies del medesimo decreto-legge n. 416 del 1989”. Che in data 18 giugno u.s. il Ministero degli Interni con proprio decreto nr. 11900/2020, ha disposto che "gli enti locali titolari di progetti autorizzati alla prosecuzione dal 1° luglio al 31 dicembre 2020, ai sensi dell’articolo 86-bis, comma 1, del decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 aprile 2020, n. 27, sono finanziati per il numero dei posti e per gli importi indicati negli elenchi allegati, che fanno parte integrante del presente decreto, nei limiti delle risorse disponibili sui capitoli 2311, p.g.1, 2352 p.g.1 e p.g.3.". Che il Ministero degli Interni con propri Decreti ha riconosciuto al Comune di Acireale il finanziamento dell’accoglienza di MSNA per la triennalità 2020/2022.

Per quanto in premessa è indetta una selezione per soli titoli, per il conferimento dell’incarico di Revisore contabile Indipendente per la certificazione della documentazione contabile e amministrativa relativa Siproimi – cat. MSNA, di cui al D.M. 18.11.2019, per il triennio 2020/2022 ...

IN ALLEGATO AVVISO COMPLETO E SCHEMA DI DOMANDA