Banner Acireale
Area Tematica: Polizia Municipale
SubHeader
La Nuova Caserma della Polizia Municipale di Acireale
Inaugurazione nuova caserma

Giorno 5 maggio 2009 alle ore 11,30 si è svolta la cerimonia di inaugurazione dei locali della nuova caserma della Polizia Municipale, siti in Acireale via degli Ulivi n. 21. La struttura, che si pone come presidio di legalità in un contesto di periferia urbana nel quale è elevato il bisogno di sicurezza dei cittadini, accresce le potenzialità del Corpo ed è funzionale per le sue caratteristiche allo svolgimento dei compiti propri della polizia locale.
Sono intervenute numerose autorità civili, militari e religiose. In particolare, erano presenti i Procuratori aggiunti della Repubblica di Catania Dott. Vincenzo Serpotta e Dott. Michelangelo Patanè, il vice Prefetto aggiunto dott. Domenico Fichera in rappresentanza del Prefetto di Catania, il dott. Corrado Fatuzzo in rappresentanza del Questore, nonché il dirigente il locale Commissariato di P.S. Dott. Enrico Maccarrone e il suo vice Dott. Marco Dell’Arte, il Comandante la Compagnia Carabinieri Cap. Fabio De Rosa, il Comandante la Tenenza della Guardia di Finanza Ten. Roberto Pollari, il Vice dirigente della sezione Polizia Stradale di Catania Dott.ssa Angela Cannarozzo, la direttrice della Scuola di Polizia Penitenziaria di S. Pietro Clarenza Dott.ssa Milena Mormino e la sua vice Dott.ssa Giorgia Gruttadauria, il Comandante del locale distaccamento dei Vigili del Fuoco Giuseppe Sterna, i militari delle delegazioni di spiaggia di Pozzillo e Santa Tecla Cosimo Arizzi e Giuseppe Musmeci e numerosi Comandanti dei Corpi di P.M. della Provincia di Catania e Messina.
Fra le autorità civili, gli onorevoli regionali Nicola D’Agostino e Giuseppe Basile, gli ex sindaci della città e numerosi amministratori provinciali e comunali. Presenti pure il vescovo della diocesi di Acireale S. Ecc. Pio Vittorio Vigo, il Cappellano del Corpo di P.M. Sac. Guglielmo Giombanco e il parroco di San Cosimo Sac. Mario Arezzi.
La cerimonia è iniziata con l’ingresso del gonfalone della Città di Acireale, scortato da due sottufficiali in uniforme di rappresentanza. Il picchetto della P.M. ha anticipato l’ingresso del Sindaco della Città, Avv. Antonino Garozzo con a fianco il Comandante del Corpo Dott. Alfio Licciardello. Il Sindaco ha consegnato a quest’ultimo tre bandiere (nazionale, europea e siciliana), simboli di coesione e memoria dei valori e delle tradizioni del passato ai quali ispirarsi per l’avvenire.
Accompagnati dai rispettivi inni, è seguita la cerimonia solenne dell’alzabandiera che ha segnato l’inizio ufficiale dell’attività del Corpo di P.M. nella nuova sede.
Subito dopo, il Comandante del Corpo ha rivolto un saluto ai presenti ed ha illustrato brevemente il significato dell’evento.
Il Vescovo ha benedetto la stele della Madonna, che era già collocata nel cortile della vecchia caserma. Subito dopo ha preso la parola il Sindaco per un breve ma intenso saluto alle autorità presenti e ai componenti il Corpo della P.M. di Acireale.
Il taglio del nastro e la benedizione dei locali hanno concluso la lieta cerimonia.
La struttura che è stata inaugurata occupa una superficie coperta per uffici di 1.932 mq., un piano cantinato coperto di 360 mq. per garage ed una superficie esterna di 3.793 mq. destinata a verde e a parcheggio dei dipendenti. Essa assicura alla P.M. di Acireale migliori standard di efficienza e di sicurezza, perché permette di soddisfare in modo adeguato le nuove e accresciute esigenze del personale in servizio, conseguendo inoltre l’obiettivo del benessere degli operatori e quello degli utenti. Gli spazi interni di questa struttura sono più che quadruplicati rispetto al vecchio immobile di via Ruggero Settimo.
A piano terra, sono allocati gli uffici che svolgono funzioni di polizia stradale e giudiziaria, al primo piano sono posizionati gli uffici della polizia amministrativa e al secondo piano quelli del Comando e del Servizio Affari Generali.
Tra i nuovi locali acquisiti, vanno messi in evidenza la grande sala riunioni del piano terra e la sala per la formazione e la rappresentanza del Corpo ubicata al primo piano.

Inaugurazione nuova caserma Inaugurazione nuova caserma Inaugurazione nuova caserma Inaugurazione nuova caserma Inaugurazione nuova caserma Inaugurazione nuova caserma Inaugurazione nuova caserma
Discorso di inaugurazione della nuova caserma del Comandante Dott. Alfio Licciardello

Sig. Sindaco
Eccellenza Rev.ma
Autorità civili, militari e religiose
Rappresentanti dei Corpi di Polizia Municipale dei comuni della regione Sicilia
Personale tutto della Polizia Municipale di Acireale
Gentili Signore e Signori

A tutti Voi va il mio particolare benvenuto ed il più sentito ringraziamento per la partecipazione a questo evento, l’inaugurazione della nuova caserma del Corpo della Polizia Municipale, che costituisce, a mio avviso, un momento di alto e significativo valore, non solo per l’Amministrazione comunale e per i componenti della Polizia Municipale ma anche per la città intera.
Il mio ringraziamento va, innanzitutto, al Sig. Sindaco, Avv. Nino Garozzo, la cui ostinata e solerte determinazione ha fatto sì che questa importante e complessa struttura, originariamente creata per altra destinazione e dallo scorso 1 agosto acquisita al patrimonio dell’ente, potesse essere immediatamente utilizzata, pur se in parte, dalla P.M., la cui presenza costituisce, tra l’altro, un sicuro deterrente a tutela dell’intero complesso.
Sentiti ringraziamenti vanno ai diretti collaboratori del Sindaco, che si sono prodigati per la riuscita del trasferimento a questa nuova sede: al vice sindaco e assessore alle Finanze e Patrimonio, Avv. Pietro Filetti; all’assessore alla P.M., Prof. Antonino Garozzo; e all’assessore ai LL.PP. Salvo Licciardello.
Un ringraziamento va all’ing. Giovanni Barbagallo e a tutta la complessa organizzazione dei servizi tecnici da lui diretta, comprendente, fra gli altri, i lavori pubblici, i servizi telefonici, il verde pubblico e la pubblica illuminazione. Rivolgo un particolare sentimento di gratitudine al capo settore dell’ufficio tecnico, ing. Salvatore Di Stefano, il quale, in maniera impareggiabile e con totale disponibilità a soddisfare le esigenze organizzative del Corpo di Polizia Municipale, ha profuso notevoli energie, insieme al suo staff, per venire incontro alle legittime e a volte pretenziose richieste del sottoscritto. Ottimo esempio di sinergia intersettoriale per il conseguimento degli obiettivi che l’Amministrazione si è posta.
Un pensiero va anche alle organizzazioni sindacali di categoria che hanno, sin dall’inizio, condiviso e supportato questo Comando nell’opera di cambiamento strutturale ed organizzativo.
Rivolgo, inoltre, un caloroso e sentito saluto a tutto il Personale del Corpo, agli ausiliari del traffico, al personale amministrativo e agli operai della segnaletica, a cui va il mio ringraziamento per gli sforzi profusi nella complessa e delicata fase del trasferimento e per la partecipata condivisione nella nuova impostazione degli uffici e dei servizi.
La struttura che sta per essere inaugurata occupa una superficie coperta di 1.932 mq. destinata ad uffici, un piano cantinato destinato a garage, di circa 360 mq., ed una superficie esterna di 3.793 mq. destinata a verde pubblico e a parcheggio dei dipendenti, con 45 posti auto. Essa assicura a questo Settore migliori standard di efficienza e di sicurezza, perché permette di soddisfare in modo adeguato le nuove e accresciute esigenze del personale in servizio, conseguendo inoltre l’obiettivo del benessere degli operatori e quello degli utenti. Gli spazi interni di questa struttura sono più che quadruplicati rispetto all’immobile di via Ruggero Settimo n. 5, al quale rimango particolarmente legato per averlo frequentato sin da studente liceale prima ancora che lo stesso venisse, intorno alla metà degli anni ’70, destinato a sede dei vigili urbani.
Certo, la nuova sede dovrà essere ottimizzata con ulteriori accorgimenti, il più importante dei quali è rappresentato dall’apertura di un nuovo accesso carrabile e pedonale.
A piano terra, sono allocati gli uffici che svolgono funzioni di polizia stradale e giudiziaria, e sono state, finalmente, assegnate al personale addetto alla viabilità adeguate stanze dotate di armadietti per la custodia degli effetti personali.
Al primo piano sono posizionati gli uffici della polizia amministrativa e al secondo piano quelli del Comando e del Servizio Affari Generali.
Tra i nuovi locali acquisiti, desidero mettere in evidenza la grande sala riunioni del piano terra, che dovrà essere debitamente arredata, la sala per la formazione del personale e di rappresentanza del Corpo ubicata al primo piano, nonché le stanze riservate agli operatori di polizia municipale in congedo, alla settima commissione consiliare e alla Associazione Sportiva di questo Corpo.
In questa circostanza voglio esprimere il mio ringraziamento anche agli operatori privati che hanno dimostrato molta sensibilità per questo Corpo: mi riferisco, in particolare, al titolare dell’azienda floro-vivaistica “Faro”, che ha contribuito all’abbellimento degli spazi esterni attraverso la donazione di numerose piante e fiori. Così come importante è stato l’apporto delle varie maestranze (operatori ecologici, tecnici telefonici e di rete, addetti ai servizi di trasloco, tecnici e idraulici della Sogip, fabbri, muratori, pittori, ecc.) che, con scrupolosità, hanno garantito la realizzazione delle opere necessarie per l’inaugurazione di questa caserma.
Il trasferimento della sede della P.M. dal centro alla periferia costituisce un indubbio baluardo di legalità in un territorio nel quale il bisogno di sicurezza dei cittadini e l’esigenza del rispetto della legalità sono abbastanza elevati. Sono convinto, però, che il presidio del territorio, da parte delle forze dell’ordine, è solo un aspetto del problema più ampio della sicurezza urbana perché è necessario intervenire anche in altri ambiti, ad esempio con azioni di mediazione e sensibilizzazione sociale, decoro urbano, politiche di inclusione degli stranieri, manutenzione e gestione delle aree pubbliche, ricostruzione di spazi pubblici come luoghi d’incontro sottratti al vandalismo, ai comportamenti incivili e all’azione della criminalità predatoria, e con interventi mirati alla educazione, alla legalità e alla corretta convivenza tra i cittadini.
Si tratta certamente di trovare un modello gestionale appropriato per la sicurezza urbana, verificando e concertando le competenze tra i diversi livelli di governo. In questo contesto, un ruolo importante gioca la Polizia Municipale, la quale, nel dipendere direttamente dal sindaco, quale massima Autorità comunale, è chiamata a svolgere un proprio ruolo nel quadro complessivo della sicurezza pubblica mutuando il principio della “sussidiarietà verticale” e maturando una posizione chiara e qualificata tra gli attori della sicurezza, con innovative doti di professionalità e tecnologie adeguate.
In tal modo, la formazione degli operatori costituisce una leva importante per accrescere il patrimonio di conoscenze e il sapere professionale da utilizzare nell’erogazione dei servizi ai cittadini e nella promozione della cultura della prevenzione.
Auspico che i nuovi uffici siano l’occasione per implementare le metodologie di lavoro, attraverso l’utilizzo di innovativi strumenti tecnologici, che consentano di innalzare i parametri di efficienza, funzionalità e rendimento in favore dei cittadini.
Tutto ciò non può essere disgiunto da una necessaria e lungimirante programmazione politica per l’assunzione di nuove leve e per la qualificazione del personale in servizio che abbia raggiunto alti livelli professionali.
Auspico, ancora, che tutto il Personale, che mi onoro di rappresentare, percepisca il cambiamento avviato con il trasferimento presso questa nuova sede e conseguentemente, attraverso le capacità e le potenzialità di cui è dotato, confermi nell’attività di istituto e nei rapporti con l’utenza quel rinnovato spirito di “servizio” in favore della comunità locale.
In tale arduo compito, di impegno civico e istituzionale, tutti noi ci affidiamo all’assistenza della Madonna, la cui stele, già collocata nel cortile della vecchia caserma, abbiamo voluto ancora insieme a noi in questo luogo.
Per finire, a tutto il Personale appartenente al Corpo rivolgo la mia rinnovata stima e, ringraziandolo ancora per l’impegno profuso in questi giorni, auguro ad esso un buon lavoro.
Il Comandante
Dott. Alfio Licciardello

Inaugurazione nuova caserma Inaugurazione nuova caserma Inaugurazione nuova caserma Inaugurazione nuova caserma Inaugurazione nuova caserma Inaugurazione nuova caserma Inaugurazione nuova caserma